Il nostro viaggio in Garfagnana con i bambini

by Silvana Santo - Una mamma green
viaggio in garfagnana con bambini

Se un anno fa mi avessero detto che per l’estate successiva avrei organizzato un viaggio in Garfagnana con i bambini, mi sarei messa probabilmente a sghignazzare. Amo l’Italia e mi piace girarla il più possibile. Ma le vacanze estive, quelle relativamente “lunghe” e che assorbono il grosso del nostro budget annuo destinato ai viaggi, mi piace farle all’estero. Sentirmi “altrove”, fare esperienza della diversità, allargare i miei orizzonti mentali e quelli dei miei figli: questo, per me, è ossigeno puro. Questo, per me, è vacanza. Ma il 2020 sembra esserci stato donato per mettere in discussione le nostre certezze e sradicare le nostre abitudini, e così, come tanti, ci siamo decisi a pianificare le nostre ferie d’agosto in Italia. Cercavamo una zona che non avessimo ancora visitato, che non fosse troppo lontana da casa nostra e che ci offrisse tanta natura ma anche luoghi d’arte e attività interessanti per i bambini. Alla fine, abbiamo optato per l’alta Toscana (con una tappa di avvicinamento in Umbria e un breve excursus in Liguria).

In questo post vi racconto la prima parte delle nostre vacanze agostane in Toscana, e precisamente la tappa in Garfagnana con bambini che avevano, al momento del viaggio, 7,5 e quasi sei anni. Bambini che, ovviamente, si chiamano Davide e Flavia.

cosa fare in garfagnana con bambini

Garfagnana con i bambini: quanto tempo occorre?

La risposta a questa domanda non può che essere molto soggettiva. Noi abbiamo trascorso in Garfagnana quasi una settimana (sei giorni, per l’esattezza), che sono stati sufficienti per le principali visite e attività che volevamo fare. Avendo avuto a disposizione altro tempo, non ci saremmo comunque annoiati, perché l’area offre una grande quantità e varietà di borghi, trekking, passeggiate, castelli, parchi e via dicendo.

Garfagnana con i bambini: dove dormire?

Trattandosi di una tappa nell’ambito di un più articolato viaggio itinerante, abbiamo deciso di individuare una sola base da cui fare poi le tante escursioni in programma. La ricerca dell’alloggio per il nostro viaggio in Garfagnana con bambini al seguito non è stata molto semplice. Non sono abituata a prenotare con pochi mesi o settimane di anticipo, di solito mi attivo moltissimo tempo prima (anche a dicembre o gennaio, per agosto) in modo da avere più scelta e tariffe migliori. Come faccio quasi sempre, e a maggior ragione quest’anno, mi sono orientata su un appartamento, per avere più spazio a disposizione e risparmiare sui pasti, evitando anche di andare troppo spesso a pranzo in situazioni di potenziale folla. Quest’anno, inoltre, cercavo strutture piccole, ma che avessero possibilmente una gestione “pseudo-alberghiera”, tipo residence o complessi di appartamenti, perché l’idea mi dava più sicurezza in termini di rispetto delle norme anti-Covid. Un giardino e/o una piscina erano altre condizioni importanti, visto che viaggiavamo col caldo. Alla fine, ho prenotato un appartamento a Ghivizzano, una frazione di Coreglia Antelminelli, nella struttura “Case Vacanza Il Passerotto”. Non posso che consigliarlo: per la comodità e la pulizia, per la disponibilità squisita dei gestori (mi hanno finanche rispedito a casa il Kindle che avevo maldestramente dimenticato), per la posizione e per il bellissimo giardino fiorito con piscina e giochi per bambini. Aspettatevi solo una vivace popolazione di insetti a popolare il meraviglioso giardino.

dove alloggiare in garfagnana con i bambini

Garfagnana con i bambini: cosa vedere e cosa fare

In Garfagnana c’è davvero una scelta immensa di luoghi da vedere e cose da fare con i bambini. Io ho preso molti spunti dal blog Scuola di Viaggio, della mia amica Franca che vive proprio a Lucca. Queste sono le attività che ho selezionato per il nostro viaggio in Garfagnana con bambini di 7 e 5 anni, che davvero non hanno deluso le nostre aspettative:

Parco Avventura Levigliese: davvero super, una giornata divertentissima immersi nella natura delle Alpi Apuane. Abbiamo fatto canyoning nel torrente (gelido!), con tanto di tuffo finale e bagno nella cascata, arrampicata in parete e ricerca dell’oro garfagnino (di solito si può andare in canoa, ma quest’anno l’Enel aveva svuotato il lago artificiale). Le guide sono super preparate e bravissime, soprattutto con i bambini. L’attrezzatura (mute, caschi, imbragature etc) viene disinfettata regolarmente. La prenotazione è necessaria, il torrentismo si fa in piccoli gruppi (noi eravamo con un altro nucleo familiare) ed esistono diversi percorsi di difficoltà diversa. Consigliato di cuore!

Info: www.parcolevigliese.com

garfagnana con bambini parco avventura

Parco di Pinocchio a Collodi. Dedicherò a questa esperienza un post apposito, per adesso basti dire che è stata una giornata divertentissima all’insegna della magia e dei sogni. Tutto immerso nel verde, perfetto anche con il caldo di agosto.

Info: www.pinocchio.it

parco pinocchio garfagnana

Miniere dell’Argento Vivo nel Corchia Park. La visita, pur interessante, dura appena una quarantina di minuti e non è particolarmente approfondita, soprattutto rispetto al prezzo (mi pare 8 euro adulti e 6 i bambini). Probabilmente ha senso abbinarla all’Antro del Corchia ed eventualmente alla cava di marmo, ma noi avevamo in programma la visita di un’altra grotta, nonché delle cave di Carrara, per cui ci siamo limitati alla miniera. Davide in particolare si sono comunque divertito, ma è rimasti un po’ deluso dalla brevità della passeggiata. La prenotazione è obbligatoria la visita guidata avviene in piccoli gruppi (segnalo mascherine, caschi sanificati e con cuffietta monouso, gel disinfettante ovunque).

Info: www.corchiapark.it

garfagnana con i bambini

Grotta del Vento. Davvero molto bella, una delle più scenografiche che abbia mai visto! A un certo punto sembrava di essere finiti in Harry Potter e il Principe Mezzosangue, quando Silente si costringe a bere la Bevanda della Disperazione per recuperare uno degli horcrux. Il nome della grotta è emblematico: le differenze di temperatura e la particolare conformazione dell’antro formano correnti fortissime che i visitatori hanno occasione di “assaggiare”. Quest’anno è attivo solo il primo itinerario della Grotta del Vento, della durata di un’ora, perché con le mascherine si fa troppa fatica a restare sotto terra più a lungo. Si entra con la guida, in gruppi minuscoli, quindi è facile trovare pieno. Io ho dovuto fare una serie di magheggi per riuscire a incastrare tutte le prenotazioni, ma vi assicuro che ne vale la pena.

Info: www.grottadelvento.com

grotta del vento in garfagnana

Archeopark della Fortezza delle Verrucole. Per me, che sono parecchio fissata con le atmosfere medievali, questa è stata una delle esperienze più interessanti dell’intera vacanza in Garfagnana con i bambini. Al di là della location, che è di per sé bellissima, la visita guidata è molto ben fatta e permette di scoprire tantissimi aspetti della vita quotidiana dell’epoca. Nel weekend è possibile inoltre fare una vera e propria lezione di tiro con l’arco (medievale, ovviamente) che Davide e Flavia, ma anche il papà, hanno adorato: dura circa un’ora, con un arciere esperto di storia medievale, e si fanno tantissimi tiri, in gruppo e da soli. È possibile assistere anche a una dimostrazione di lancio con la catapulta, e in anni “normali” si tengono anche altri laboratori per bambini. Prenotazione necessaria anche qui. Segnalo che la salita fino alla fortezza è molto ripida, ma è disponibile un trenino per chi abbia difficoltà. Non fate come me, che ho dimenticato la borsa frigo in auto e sono ridiscesa e risalita!

Info: www.fortezzaverrucolearcheopark.it

fortezza verrucole garfagnana con bambini

Altri luoghi visitati in Garfagnana con i bambini: il ponte del Diavolo a Borgo a Mozzano (a Davide e Flavia è piaciuta un sacco la storia), il suggestivo eremo di Calomini e Isola Santa

Borghi da visitare in Garfagnana

La Garfagnana è un tripudio di paesini, borghi e piccoli insediamenti, spesso arroccati attorno a castelli o fortezze medievali. Noi, in particolare, siamo stati a Castelnuovo e Barga. Entrambi piccoli e deliziosi, molto piacevoli da girare anche con i bambini. Barga, in special modo, l’ho trovata bellissima, con un duomo spettacolare e un panorama davvero superbo.

garfagnana con i bambini

Gite in giornata dalla Garfagnana

La nostra settimana in Garfagnana con i bambini è stata anche l’occasione per passare una serata a Lucca, dove ero stata già in passato e che trovo sempre bella e vivibile in modo struggente (noi abbiamo noleggiato un risciò per fare il giro delle mura, ma è una soluzione che sconsiglio per visitare il centro cittadino). Approfittando di una giornata di pioggia, con un’ora di auto siamo stati infine a Pisa, dove ci è piaciuto assai il museo di storia naturale alla Certosa di Calci. A proposito di Pisa, vi ricordo che non si sale sulla Torre sotto gli 8 anni e che per entrare nel duomo occorre prendere comunque il biglietto gratuito in biglietteria (io vi consiglio di abbinarci almeno il Battistero, noi abbiamo rinunciato al Camposanto perché diluviava).

lucca e garfagnana con bambini

La Toscana, insomma, non delude mai. E in queste circostanze insolite si è rivelata la soluzione perfetta per organizzare in Italia una vacanza analoga a quelle che di solito facciamo all’estero, con tante emozioni diverse, attività, esperienze all’aria aperta. Abbiamo trovato sempre grande rispetto delle norme anti Covid e la consueta accoglienza degli autoctoni, oltre a ottimo cibo e un gran buon bere.

Il nostro viaggio è proseguito poi con una tappa in Lunigiana, che vi racconterò in un prossimo post!

You may also like

Lascia un commento